Pubblicità legale

Documento: 68/2021
Inizio pubblicazione: 29/11/2021
Fine pubblicazione: 28/05/2022
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Procedura di confisca a carico di LOSCAVO Vincenzino nato a Lamezia Terme (CZ) il
25/03/1957 +5. Procedimento recante n. 821/2010 R.G.N.R. Sentenza del Tribunale di Lamezia
Terme n. 26/2013 del 31/01/2013, così come depositata il 1/06/2013, parzialmente confermata dalla
sentenza della Corte d’Appello di Catanzaro il 29/04/2014 così come divenuta irrevocabile in
seguito al rigetto dei ricorsi da parte della Suprema Corte di Cassazione in data 24/09/2015.
In conformità con quanto stabilito dall’art. 1, comma 205 e 2061 della legge 24 dicembre 2012, n.
228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012
possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo
58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il
tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).


File:
Documento: 67/2021
Inizio pubblicazione: 25/11/2021
Fine pubblicazione: 25/06/2022
Istruttoria pubblica finalizzata all’individuazione di Enti e Associazioni cui assegnare, a titolo gratuito, beni immobili confiscati in via definitiva.

Istruttoria pubblica finalizzata all’individuazione di Enti e Associazioni cui assegnare, a titolo gratuito, ai sensi dell’art. 48, comma 3, lett. c-bis, del Codice Antimafia, beni immobili confiscati in via definitiva, per la loro destinazione a finalità sociali – Presa d’atto degli esiti dell’esame del contenuto delle Buste B – progetto tecnico. Provvedimento di ammissione con riserva alle successive fasi di valutazione e/o esclusione delle proposte pervenute.


File:
Documento: 66/2021
Inizio pubblicazione: 22/11/2021
Fine pubblicazione: 21/05/2022
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Procedura di confisca a carico di Maranzano Antonino, nato Palermo il 24/02/1940.
Decreto n. 215/2018 procedimento R.M.P. n. 253/2010 emesso dal Tribunale di Palermo – Sezione Misure di Prevenzione in data 25/10/2018, parzialemtne confermato dalla Corte di Appello di Palermo con decreto n. 57/2019 R.R.M.P. in data 25/11/2020, divenuto definitivo con sentenza della Corte di Cassazione in data 23/02/2021, pervenuto a questa Agenzia Nazionale in data 18/11/2021 (prot. n. 64232/2021).
In conformità con quanto stabilito dall’art. 1, comma 205 e 2061 della legge 24 dicembre 2012, n. 228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012 possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo 58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il Tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).


File:
Documento: 63/2021
Inizio pubblicazione: 28/10/2021
Fine pubblicazione: 27/04/2022
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Confisca a carico di ELIO ROMA, nato a TRENTOLA DUCENTA (CE) il 03/04/1951,

+ altri. Decreto n. 38/2015 Reg. Decr. emesso il 04.12.2014 — 02.04.2015 dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Collegio per l’Applicazione di misure di prevenzione, parzialmente riformato con decreto n. 8/2018 (n. 200/2015 R.G. C.A.) emessa dalla Corte d’Appello di Napoli in data 07.12.2017 — 19.01.2018, definitiva a far data dal 08.03.2019 ex sentenza, della Suprema Corte di Cassazione (R.G. N. 22915/2018) (comunicazione provvedimento acquisita al protocollo dell’Agenzia Nazionale B.S.C. n. 34763 in data 01.08.2019).                                                                                                                                           1

In conformità con quanto stabilito dall’art. 1, comma 205 e 206  della legge 24 dicembre 2012, n. 228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012 possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo 58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).

Si precisa che il termine esplicitato nella norma in esame è ordinatorio e non influisce sul verificarsi della decadenza di cui all’art.

comma 199 della legge 228/2012.

 


File:
Documento: 62/2021
Inizio pubblicazione: 28/10/2021
Fine pubblicazione: 27/04/2022
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Procedura di confisca in danno di FERRABONE Giuseppe+ altri, nato a Felizzano (AL) il 5 agosto 1946, disposta con sentenza n. 3331 del 10 luglio 2012 nell’ambito del procedimento n.13541/2007 RGNR emessa dal Tribunale di Genova in composizione monocratica, irrevocabile dal 18 ottobre 2016.
In conformità con quanto stabilito dall’art. 1, comma 205 e 2061 della legge 24 dicembre 2012, n. 228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012 possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo 58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).


File:
Documento: 61/2021
Inizio pubblicazione: 11/10/2021
Fine pubblicazione: 10/04/2022
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Procedura di confisca a carico di IANNAZZO VINCENZINO + ALTRI, Procedimento n.
1110/09 RGNR. N. 267/2010 RGGIP. N. 146/2015 RMR divenuto definitivo in data 28/10/2020.
In conformità con quanto stabilito dall’art. 1, comma 205 e 2061
della legge 24 dicembre 2012, n.
228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012
possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo
58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il
tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).
La data di scadenza del termine è di 180 giorni a decorrere dal giorno della pubblicazione entro
cui devono essere presentate le domande sopra richiamate, in quanto trattasi di beni che, pur
essendo sottoposti a procedimenti di prevenzione per i quali non si applica la disciplina dettata dal
libro I del decreto legislativo 6 settembre 2011, n 159, alla data del 1° gennaio 2013 non erano
oggetto di confisca in via definitiva (art. 1, comma 205, legge 228/2012).


File:
Documento: 60/2021
Inizio pubblicazione: 11/10/2021
Fine pubblicazione: 10/04/2022
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Procedura di confisca a carico di LONGO VINCENZO nato a Polistena (RC) il 10/11/1963, più
altri.
Procedimento del Tribunale di Reggio Calabria n. 254/2011 R.G.M.P – decreto di confisca n. 90/13
emesso in data 15/05/2013 e Proc. n. 150/2013 – decreto di confisca n. 94/14 emesso in data 09
giugno 2014 riuniti nel proc. 91/14 RGMP (e 111/14) della Corte d’Appello di Reggio Calabria
definitivo in data 30/05/2018 solo per Arcoverde Costruzioni srl e Longo Francesca (terza
interessata) e in data 23/01/2019 per tutti gli altri.
In conformità con quanto stabilito dall’art. 1, comma 205 e 2061
della legge 24 dicembre 2012, n.
228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012
possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo
58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il
tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012)


File:
Documento: 59/2021
Inizio pubblicazione: 11/10/2021
Fine pubblicazione: 10/04/2022
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Procedura di confisca nell’ambito del procedimento penale R.G.N.R. 2403/2008 Aprea Leopoldo, nato a Napoli il 25/10/1982 più altri. Sentenza n. 1070/2011, emessa il 14/04/2011 depositata il 21/04/2011 dal Tribunale di Napoli, Sezione GIP Ufficio XVII, confermata con sentenza n. 2385/12 depositata il 16/08/2012 dalla Corte di Appello di Napoli, III sezione penale, irrevocabile a far data dal 25/02/2014 come da sentenza della Suprema Corte di Cassazione R.G. 13410/13 (comunicazione provvedimenti acquisita al protocollo dell’Agenzia Nazionale B.S.C. in data 07/11/2019 al n. 47000).

In conformità con quanto stabilito dall’art. 1, comma 205 e 206  della legge 24 dicembre 2012, n. 228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012 possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo 58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).

Si precisa che il termine esplicitato nella norma in esame è ordinatorio c non influisce sul verificarsi della decadenza di cui all’art. 1, comma 199 della legge 228/2012.

 

 


File:
Documento: 57/2021
Inizio pubblicazione: 17/09/2021
Fine pubblicazione: 16/03/2022
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Procedura di confisca ex art. 2-ter della legge n. 575/1965 e s.m.i., in danno di CONTINI Edoardo, nato a Napoli il 06/07/1955. Decreto n. 259/2015 emesso il 20/10/2015 depositato il 23/11/2015 dal Tribunale di Napoli, Sezione per l’applicazione delle misure di prevenzione, parzialmente modificato con decreto n. 202/2017 emesso il 10/10/2017 depositato il 16/11/2017 dalla Corte di Appello di Napoli — Vili Sezione Penale, divenuto definitivo a far data dal 19/12/2017 (comunicazione provvedimenti acquisita al protocollo dell’Agenzia Nazionale B.S.C. in data 04/01/2018 al n. 312).

In conformità con quanto stabilito dall art. 1, comma 205 e 2061 della legge 24 dicembre 2012, n. 228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012 possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo 58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).

Si precisa clic il termine esplicitato nella norma in esame c ordinatorio e non influisce sul verificarsi della decadenza di cui all’art. 1, comma 199 della legge 228/2012.

 


File:
Documento: 56/2021
Inizio pubblicazione: 15/09/2021
Fine pubblicazione: 14/03/2022
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Procedura di confisca a carico di IZZO Martina (+altri), nata a Torre del Greco (Napoli) il giorno 30/10/1988. Sentenza n.1468/2014 (n. 19512/10 R.G.N.R. -6543/14 R.G. GIP.) emessati 16/06- 14/07/2014 dal Tribunale di Napoli, Sezione del G.I.P., Ufficio 1°, parzialmente riformata dalla sentenza n.8857/15 (n.9863/14 R.G. Appello) emessa il dì 27/10-19/11/2015 dalla Corte di Appello di Napoli, Sezione III penale, definitiva a far data dal 30/11/2016 a seguito di «-sentenza n. 22894/2015 R.G. della Suprema Corte di Cassazione, Quarta Sezione Penale (comunicazione provvedimenti acquisita al protocollo dell’Agenzia Nazionale B.S.C. in data 11/04/2017 al n.18818).

In conformità con quanto stabilito dall art. 1, comma 205 e 2061 della legge 24 dicembre 2012, n. 228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012 possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo 58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).

Si precisa che il termine esplicitato nella norma in esame c ordinatorio c non influisce sul verificarsi della decadenza di cui all’art. comma 199 della legge 228/2012.

 


File: